X

Tempo di lettura 2 Minuti
CATANZARO – Le previsioni meteo lo avevano anticipato: pioggia, vento e persino grandine ad accogliere l’inizio della nuova settimana in Calabria. E così è stato. Dalla scorsa notte la regione è interessata dall’inizio di una perturbazione che ha già fatto i primi danni. A Scalea, infatti, una tromba d’aria ha creato seri problemi cittadina del cosentino. La furia del vento ha abbattuto il telone della piscina utilizzata da un’associazione, scaraventando detriti a centinaia di metri di distanza. Sul posto, dove l’intera area è stata transennata, si è recata una squadra dei Vigili del fuoco del locale distaccamento, che hanno avviato le prime verifiche. Sono presenti anche i carabinieri e la polizia locale. E’ stata attivata un’unità di crisi. Al momento non sono segnalati danni alle persone. Il tornado, formatosi in mare, lungo la sua traiettoria ha anche danneggiato un capannone. 
Un segnale chiaro per l’ingresso dell’autunno, che ha chiuso così ilo capitolo estate. Anche se le temperature non hanno ancora segnato quel calo annunciato nei giorni scorsi dai metereolgi. Umidità e temperature comunque al di sopra della media segnano infatti questo aspetto dei primi giorni autunnali. Ma è solo un piccolo passaggio, dal momento che un peggioramento complessivo è già previsto. Oltre ai problemi di Scalea, sulla regione si registrano acquazzoni e forte vento in diverse zone. 
L’allarme era stato lanciato domenica dal Dipartimento della Protezione Civile che aveva emesso una nuova allerta meteo che integra ed estende quello diffuso nella giornata di sabato. Per i prossimi giorni, invece, sono segnalati ancora scampoli di bel tempo miste a perturbazioni improvvise, frutto dell’alta pressione che interesserà un po tutta l’Italia.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares