Tempo di lettura 2 Minuti

DOPO l’allerta diffuso ieri, con il più alto livello di guardia per la Calabria (LEGGI), è arrivato il giorno della temuta “bomba d’acqua”. I preparativi per fronteggiare la possibile emergenza vanno avanti ormai da più di 24 ore nelle zone che potrebbero essere più esposte alle violente precipitazioni annunciate da Arpacal e Protezione Civile (GUARDA LA MAPPA). Il picco del pericolo è slittato e inizierà a partire dalla serata, per poi procedere nella giornata di domenica.

IL VIDEO: GUARDA LE PREVISIONI METEO PER DOMENICA

Alla gente è stato rivolto l’invito  a porre la massima attenzione nello svolgimento delle attività quotidiane, in particolare con quelle che dovessero interferire con situazioni di rischio (sottopassi, aree in frana, scantinati). Chiuse anche le discoteche del Catanzarese. E nella giornata di oggi è stato diffuso un numero verde, 800 574323, predisposto dal Comune di Catanzaro, per consentire ai cittadini di segnalare eventuali emergenze legate alla probabile perturbazione che potrebbe interessare già dalle prossime ore la città di Catanzaro e in particolare la costa jonica. Il numero verde è collegato alla centrale della polizia municipale dove due operatori saranno costantemente all’opera per raccogliere le segnalazioni. Il sindaco Sergio Abramo ha presieduto alle 17, nella sede del comando della polizia municipale di via Broussard, una nuova riunione del Coc, Centro operativo comunale di protezione civile. E’ stato fatto il punto sul complesso piano di intervento messo a punto per fronteggiare l’eventuale emergenza provocata dalla perturbazione che potrebbe interessare il capoluogo e soprattutto la costiera ionica. Tutte le strutture sono in costante stato di allerta. Le maggiori preoccupazioni riguardano il quartiere Janò, per il quale è stato predisposto uno speciale piano di evacuazione (i 600 residenti sono stati tutti allertati dagli agenti della polizia municipale), e Catanzaro Lido dove non sono da escludere mareggiate e forte vento. 

Si estende inoltre lo stop agli eventi sportivi. Da parte del comitato regionale della Fig-Lnd è arrivata la sospensione di tutte le partite di calcio delle serie dilettantistiche dall’Eccellenza alla Terza categoria. Già ieri si era deciso di rinviare la gara di Lega Pro tra Catanzaro e Benevento, mentre tutti gli impianti sportivi sono stati chiusi.

AGGIORNAMENTO DI DOMENICA MATTINA: è passata indenne la prima notte di allerta, ma il livello di guardia resta alto. Piove in modo copioso su diverse aree della regione ma al di là di qualche allagamento non è segnalata al momento alcuna particolare criticità.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •