Tempo di lettura < 1 minuto

Il Comune di Montescaglioso (Matera) ha deciso di realizzare in un’area
«specifica» del cimitero del paese il «giardino dei bambini non nati», dove
seppellire le spoglie del «frutto del concepimento», cioè del prodotto di
un’interruzione di gravidanza, «volontaria, spontanea o terapeutica».
Lo hanno annunciato il sindaco facente funzioni, Vincenzo Zito, e l’assessore
alle politiche sociali, Rocco Luigi Ditaranto. I due amministratori hanno
sottolineato che la realizzazione del «giardino dei bambini non nati» ­ che
sarà benedetto dall’arcivescovo di Matera, monsignor Salvatore Ligorio (in foto), il prossimo 14 aprile ­è stata decisa in attuazione della legge e che «non intende creare una battaglia ideologica nè colpevolizzare le donne che hanno scelto di abortire».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •