Tempo di lettura < 1 minuto

È accaduto ieri sera a Nocera Terinese, centro della provincia di Catanzaro, nel parco giochi di un villaggio turistico. In manette è finito un settantottenne della provincia di Napoli, D.R.G., in vacanza nella cittadina tirrenica.
Secondo la ricostruzione dei militari della Compagnia di Lamezia Terme, intervenuti dopo una segnalazione, l’anziano si sarebbe prima seduto vicino la bimba, iniziando a palpeggiarla, poi, quando questa è riuscita a fuggire facendo rientro a casa, si sarebbe seduto su una panchina, dove alcuni testimoni lo avrebbero visto compiere atti osceni. Nel frattempo la bambina ha raccontato tutto ai genitori, mentre le persone presenti hanno allertato i carabinieri. L’anziano è stato immediatamente allontanato dalla zona per sottrarlo alla rabbia dei presenti e condotto agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico.
L’evento della scorsa notta è stato solo l’ultimo di una serie di episodi che hanno visto come protagonisti altri soggetti intenti a compiere atti osceni. Nel solo mesi di agosto, infatti, i militari della Compagnia di Lamezia terme hanno denunciato altre due persone anziane sorprese in due distinte occasioni all’interno di due parchi pubblici di Lamezia Terme a compiere atti osceni.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •