X

Tempo di lettura < 1 minuto

ROCCELLA JONICA (RC) – Un barcone carico di profughi è stato intercettato al largo delle coste calabresi. L’imbarcazione, secondo le prime indicazioni, si troverebbe ad una distanza di circa 80 miglia nautiche, precisamente a sud-sud est dal centro della locride. Da quando è scattato l’allarme, si è messa subito in moto la macchina dei soccorsi e dal porto delle Grazie di Roccella Jonica è partita una motovedetta della guardia costiera. 

Le operazioni di salvataggio sono coordinate dalla capitaneria di porto di Reggio Calabria. L’arrivo al porto roccellese, se tutto andrà bene, è previsto in serata. In allerta anche l’amministrazione comunale di Roccella Jonica, che dovrebbe dare ospitalità agli immigrati. A quanto si è riuscito a capire, i migranti in viaggio sul barcone in salvataggio, sarebbero circa un centinaio, probabilmente di nazionalità siriana. I volontari del posto sono ancora una volta pronti ad accogliere i migranti, dopo che l’ultimo importante sbarco (erano 155 siriani), con le stesse modalità, è avvenuto al porto delle Grazie quattro giorni fa.

Questi arrivi si aggiungono a quelli registrati a Brancaleone, dove sono ottanta gli immigrati siriani arrivati nel pomeriggio a bordo di un barcone, lungo una ventina di metri, che è stato fatto arenare direttamente sull’arenile. Lo sbarco è avvenuto lungo la costa jonica, in località Pantano Piccolo. Sul posto il personale della Capitaneria di porto, insieme a carabinieri, polizia e Guardia di finanza, che hanno prestato soccorso agli immigrati, tra cui molte donne e bambini.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares