Oliverio durante una iniziativa nell'ospedale di Cosenza

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – E’ stata disposta l’aggiudicazione definitiva del servizio di redazione dello studio di fattibilità del nuovo ospedale di Cosenza al raggruppamento temporaneo di imprese costituito da «Steam S.r.l. (Capogruppo/Mandataria), Pinearq S.i.p., Ing. Domenico Amendola Studio professionale, Dott. Geol. Carlo Lappano».

La notizia è stata resa nota con un comunicato della Regione Calabria con la quale è stato evidenziato che il provvedimento è stato firmato dal dirigente generale del Dipartimento “Infrastrutture, Lavori pubblici e Mobilità” della Regione, Domenico Pallaria, ed il responsabile del procedimento, dirigente del settore “Opere pubbliche a Titolarità regionale ed Edilizia sanitaria”, Pasquale Gidaro.

«Ai fini della sottoscrizione del contratto – si aggiunge – sono state immediatamente avviate le verifiche sulle dichiarazioni dell’aggiudicatario in merito al possesso dei requisiti di partecipazione alla gara, per come previsto dal Codice dei contratti pubblici. Le attività di elaborazione dello studio prenderanno il via entro le prime settimane del prossimo mese di gennaio, per essere completate entro il successivo mese di maggio».

«Con l’aggiudicazione definitiva del servizio di redazione dello studio di fattibilità del nuovo ospedale di Cosenza – ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio – si compie un ulteriore passo, concreto e determinante, verso l’obiettivo di ideare, progettare e realizzare una struttura ospedaliera moderna, efficiente ed all’avanguardia, a servizio della città di Cosenza e di tutta la sua provincia, capace di dare risposte concrete alle esigenze di salute dei cittadini e di tamponare l’emorragica migrazione sanitaria che affligge la Calabria. La Regione opera in modo stringente, con i suoi organi e con le sue strutture tecniche, perché i tempi siano rispettati e sia applicato il massimo rigore e la massima trasparenza in ogni fase di attuazione dell’opera, da quella progettuale a quella realizzativa».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •