Tempo di lettura 3 Minuti

BELLA –  Era stata annunciata nei giorni scorsi durante la conferenza dei sindaci dell’Area programma Marmo Platano Melandro, e così è stato. Sul tavolo la soppressione dei due treni regionali 12432 delle ore 6.07 che da Potenza Centrale arriva a Salerno alle 8.10 con fermata a Bella – Muro alle 6.50 e il treno 12433 delle 9.37 che da Salerno arriva a Bella Muro alle 11.04 destinazione Potenza Centrale alle 11.55. A partire dalle 7 del mattino, presso la stazione di Bella-Muro, si è svolta la manifestazione di protesta che ha coinvolto i sindaci dei comuni dell’area  gli amministratori, studenti e cittadini, per dare un chiaro ed inequivocabile messaggio di fortissimo dissenso alle politiche di trasporto e mobilità regionale che interessano, da vicino, tutti i cittadini che vivono e risiedono nel bacino dei 15 comuni che confluiscono nell’area programma Marmo Platano Melandro. Presente alla manifestazione anche il presidente Anci Basilicata Vito Santarsiero.

Diversi gli slogan di protesta che hanno scandito la mattinata, suddivisa principalmente in due momenti. Nella prima parte i manifestanti hanno occupato pacificamente i binari della stazione attendendo il treno partito da Potenza Centrale alle 7.00 e diretto a Salerno con arrivo alle 8.45. Non sono mancati momenti di forte dissenso e vivace scambio di opinioni, tra alcuni cittadini all’indirizzo di alcuni amministratori circa le modalità della protesta. Successivamente i manifestanti si sono spostati nella sede Apof-il di Bella-Muro per incontrare l’assessore regionale uscente alle Infrastrutture Luca Braia, che non ha rinunciato a spiegare le motivazioni della soppressione dei treni ai cittadini arrabbiati, prospettando alcune possibili proposte per la soluzione del problema. L’assessore Braia, non potendo nell’immediato ripristinare i treni soppressi, ha garantito il mantenimento del servizio per la tratta Bella-Muro – Salerno alle ore 6.35 e della tratta Salerno – Bella Muro alle ore 9.40 in linea diretta con l’autobus. Prevista anche la fermata nella stazione di Balvano del treno 12432 che parte da Potenza alle 7 e arriva a Salerno per le 8.45 ma anche la fermata, sempre a Balvano, del treno 12441 che da Salerno parte alle 20.16 e arriva a Potenza Centrale alle 22.55.

Dal 15 gennaio 2014, inoltre, un treno partirà da Potenza Centrale alle ore 6.00 che si fermerà a Tito, Picerno, Baragiano Bella-Muro ( arrivo alle 6,27) e con l’autobus da Bella-Muro alle 6.35 proseguirà per Salerno con arrivo alle ore 8.

 

La conferenza dei sindaci dell’area Marmo Platano Melandro ha chiesto alla Regione Basilicata un tavolo sulla mobilità, attraverso la revisione del piano trasporti, aggiunto ad un piano di intermodalità ferro-gomma che possa portare all’implementazione del trasporto ferroviario sulla linea Balvano, Bella – Muro, Baragiano-Ruoti, Picerno, Tito e Potenza. Una manifestazione popolare che ha dato un segnale di protesta come esercizio civico, affermando il diritto dei cittadini ad avere dei servizi di mobilità funzionali alle esigenze della società odierna, per non essere isolati pericolosamente dall’Italia e dal resto d’Europa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •