Tempo di lettura < 1 minuto

Anche stamattina proseguono le ricerche della statua di San Francesco di Paola, che giaceva a 23 metri di profondità nelle acque antistanti la cittadina del tirreno cosentino che diede i natali al Santo. Erano stati alcuni sommozzatori del Gruppo Subacqueo Paolano ad aver notato qualche giorno fa la scomparsa del manufatto che fu posto nelle acque antistanti il litorale di Paola nel novembre del 2007, nel corso delle celebrazioni per il cinquecentenario della morte del Santo patrono dei calabresi e della gente di mare.
Una grande statua bronzea, alta due metri, realizzata dal maestro Zappino. I sub hanno esplorato tutta la zona, ma tracce della grande statua non ce ne sono. Gli esperti dicono che per poterla asportare c’è bisogno di una speciale barca. Un tipo d’imbarcazione che in Calabria non possiede nessuna società. La più vicina sarebbe in Campania. Le indagini della Polizia si sono pertanto indirizzate verso la marineria napoletana. Ma forse la statua è stata solo strappata via da qualche peschereccio che pescava a strascico, fraudolentemente, sottocosta. Le ricerche intanto continuano e altri sub si stanno immergendo nelle acque gelide anche oggi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •