Tempo di lettura < 1 minuto

ROSSANO – Avrebbe perseguitato per lungo tempo la sua ex ragazza, tra l’altro minorenne. Per questo, gli agenti del Commissariato di polizia di Rossano hanno arrestato un giovane di 21 anni, Domenico Accroglianò, accusato di atti persecutori nei confronti di una minore. 

Il giovane, nei giorni scorsi, era già stato tratto in arresto, in concorso con altri, per i reati di sequestro di persona, rapina, lesioni, minacce e porto abusivo di arma comune da sparo. Il gruppo aveva effettuato una vera “spedizione punitiva” contro un diciannovenne del luogo, che aveva avuto l’ardire di accompagnare la ex ragazza di Accroglianò in giro per la città di Rossano. 

La minore, dopo il grave episodio nei confronti del ragazzo, peraltro suo stretto congiunto, ha trovato il coraggio di denunciare Accroglianò per gli atti persecutori e i maltrattamenti di cui era vittima da più tempo. La ragazza ha raccontato delle prepotenze di cui era vittima dopo la fine della loro relazione e dei pedinamenti ai quali era stata sottoposta. Accroglianò è stato posto agli arresti domiciliari.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •