Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Ha aggredito la convivente colpendola davanti al figlio minorenne della coppia, La donna è però riuscita a fuggire rifugiandosi in casa di una vicina per telefonare alla polizia. E’ così che Antonio Caridi, 56 anni, è stato arrestato da personale della squadra volanti della Questura di Cosenza con l’accusa di maltrattamenti in famiglia aggravate dalle lesioni personali. La donna, portata in ospedale, ha riportato la frattura del setto nasale e distorsioni cervicali.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •