Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

Dal 2005 ad oggi le associazioni antiracket ed antiusura si sono costituite parte civile 345 volte, partecipando a 282 processi penali nei quali sono stati condannati 2647 imputati per un totale di 9056 anni di carcere.
É quanto reso noto dal coordinatore regionale della Fai, Rosario D’Angelo, nel corso della settima assemblea campana delle associazioni antiracket ed antiusura svoltasi a Pomigliano d’Arco (Napoli), alla presenza del viceministro agli interni, Filippo Bubbico. 20 sono le associazioni in Campania, il cui obiettivo é quello di convincere ed accompagnare i commercianti vittime della criminalità, nel percorso di denuncia ed in quello processuale.  Il presidente del Fai, Giuseppe Scandurra, ha ricordato che in Campania non avrebbe scommesso sulla riuscita delle associazioni antiracket. ««Ero scoraggiato – ha detto – e mai mi sarei aspettato
risultati come quelli raggiunti finora. La Campania é diventata una regione straordinaria che ha reagito in territori anti-Stato. La nostra forza é quella di essere aperti a tutte le realtà come la nostra per combattere realmente le illegalità».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •