X

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Un uomo di 58 anni è stato arrestato dai carabinieri a Reggio Calabria per stalking nei confronti di una insegnante di 42 anni. L’uomo è accusato di aver molestato per cinque anni la donna, danneggiandole anche l’automobile. In più occasioni ha anche scritto frasi con minacce di morte sui muri della scuola dove lavora la vittima. Il cinquantottenne avrebbe inviato alla vittima anche alcuni biglietti di un’agenzia funebre ed ha lasciato un topo morto sul cancello dell’abitazione.
L’uomo è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Reggio Calabria.
Le continue minacce hanno costretto la vittima a cambiare le sue abitudini di vita, a sostituire il numero dell’utenza telefonica a lei intestata ed a non uscire dalla propria
abitazione la sera.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares