Tempo di lettura < 1 minuto

La polizia ha arrestato a Reggio Calabria un pregiudicato, Domenico Stillitano, di 49 anni, esponente dell’omonima cosca della ‘ndrangheta, con l’accusa di stalking, per aver perseguitato per alcuni mesi una ragazza di 27 anni che si era rifiutata di avere una relazione con lui.
In un’occasione il pregiudicato ha danneggiato con sette colpi di pistola un’automobile di proprietà della madre della giovane, ma in uso a quest’ultima, tentando anche di dare fuoco alla vettura. Il 25 marzo scorso, inoltre, Stillitano ha anche sparato un colpo di pistola contro un giovane di 26 anni, senza ferirlo, scambiandolo per il fratello, il quale, da alcuni mesi, aveva avviato un relazione con la ragazza oggetto delle attenzione del pregiudicato. L’arresto di Stillitano è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Procura della Repubblica.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •