Tempo di lettura < 1 minuto

ROMBIOLO (VV) – C’è la mano di qualcuno dietro all’incendio che ha distrutto, la notte scorsa, un capannone a Presinaci, frazione del Comune di Rombiolo, nel vibonese. Ne sono convinti vigili del fuoco e carabinieri dopo i riscontri effettuati sulla struttura di proprietà di F.G., 45 anni, andata in fiamme con gravi danni. All’interno del magazzino erano custoditi attrezzi agricoli e circa 30 balle di fieno. Sul posto sono intervenuti in vigili del fuoco che per spegnere l’incendio hanno lavorato tutta la notte. Sul posto anche i carabinieri di Rombiolo, che hanno avviato le indagini. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •