Tempo di lettura 2 Minuti

REGGIO CALABRIA – 

E’ un cittadino francese l’autore del furto di una barca a vela di 33 metri, del valore di oltre 100 mila euro, avvenuto nella darsena del porto di Reggio Calabria. L’uomo, Farid Benziani, di 36 anni, di Roubaix, è accusato di furto aggravato ed ha fornito “fantasiose ricostruzioni” dell’accaduto ora al vaglio degli inquirenti. Ad arrestarlo sono stati gli uomini della Polizia di Stato unitamente alla Capitaneria di Porto.
Il furto dell’imbarcazione è stato scoperto ieri mattina dal personale di vigilanza della darsena – porto di Reggio Calabria che ha subito avvertito la Squadra nautica e l’ufficio di Polizia di frontiera marittima che dipendono dall’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura. Subito la polizia ha fatto decollare un elicottero del quinto reparto volo ed ha contattato la guardia costiera indirizzando le ricerche verso l’area a sud della Calabria grazie anche ad alcuni documenti trovati sul luogo del furto.
L’elicottero “Poli 112” ha quindi individuato la barca a circa 3 miglia nautiche al largo di Saline Ioniche. Sul posto sono state indirizzate una unità della Squadra nautica ed una motovedetta della guardia costiera che poco dopo hanno intercettato ed abbordano l’imbarcazione. Una volta a bordo poliziotti e marinai hanno bloccato Benziani accertando che era solo. 

E’ un cittadino francese l’autore del furto di una barca a vela di 33 metri, del valore di oltre 100 mila euro, avvenuto nella darsena del porto di Reggio Calabria. L’uomo, Farid Benziani, di 36 anni, di Roubaix, è accusato di furto aggravato ed ha fornito “fantasiose ricostruzioni” dell’accaduto ora al vaglio degli inquirenti. Ad arrestarlo sono stati gli uomini della Polizia di Stato unitamente alla Capitaneria di Porto.

Il furto dell’imbarcazione è stato scoperto ieri mattina dal personale di vigilanza della darsena-porto di Reggio Calabria che ha subito avvertito la Squadra nautica e l’ufficio di Polizia di frontiera marittima che dipendono dall’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura. Subito la polizia ha fatto decollare un elicottero del quinto reparto volo ed ha contattato la guardia costiera indirizzando le ricerche verso l’area a sud della Calabria grazie anche ad alcuni documenti trovati sul luogo del furto.

L’elicottero “Poli 112” ha quindi individuato la barca a circa 3 miglia nautiche al largo di Saline Ioniche. Sul posto sono state indirizzate una unità della Squadra nautica ed una motovedetta della guardia costiera che poco dopo hanno intercettato ed abbordano l’imbarcazione. Una volta a bordo poliziotti e marinai hanno bloccato Benziani accertando che era solo. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •