Un defibrillatore pubblico

Tempo di lettura < 1 minuto

CASTROVILLARI (CS) – Ha rubato un defibrillatore appena donato alla città da un’associazione e tentava di rivenderlo ai commercianti del quartiere. Con facilità è stato perciò arrestato, in flagranza di reato C.P., 68 anni, già noto alle forze dell’ordine, residente a Castrovillari, e che in passato aveva ricevuto il foglio di via da almeno altri sei o sette Comuni.

Erano le 20 di giovedì scorso quando l’uomo, si era appena appropriato di un defibrillatore collocato sul muro perimetrale della chiesetta della parrocchia Don Pino Puglisi, che si trovs su Corso Calabria, a Castrovillari. Il defibrillatore, del valore di circa 700 euro, è stato recentemente donato al Comune di Castrovillari dall’associazione “gli Amici del Cuore”.

Fortunatamente un cittadino coscienzioso ha segnalato rapidamente il furto dell’importantissimo dispositivo salva vita. Dopo le formalità in caserma, l’arrestato è stato rimesso in libertà, in attesa del processo, come ha disposto l’autorità giudiziaria alla quale è stato denunciato.

Ancora una volta, osservano i caraninieri della compagnia di Castrovillari che sono intervenuti dul posto, la segnalazione e la prontezza e un cittadino che “non si fa i fatti propri” e che si sente parte attiva della crescita civile del proprio paese, ha consentito di assicurare alla giustizia un malvivente e restituire il maltolto agli aventi diritto. Che in questo caso è l’intera comunità.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •