Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Due megaville sono state sequestrate per abusivismo edilizio a Scilla, in uno degli scorci più belli della Calabria. A scoprire i lavori privi di atuorizzazione e a denunciare tre persone è stato il Corpo forestale dello Stato di Reggio Calabria.

Nel corso di alcuni controlli nel territorio del comune in contrada Pacì sono state individuate le due dimore di lusso unifamiliari in corso di edificazione. Le strutture, in cemento armato e muratura di tamponamento, sono indipendenti, per una superficie complessiva pari a circa mille metri quadrati. 

Dai controlli esperiti è risultato che i due manufatti erano in totale difformità al permesso di costruire rilasciato dall’ufficio tecnico del comune di Scilla e quindi considerate abusive. Il proprietario degli immobili, il direttore dei lavori e il titolare dell’impresa edile sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •