Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

Tutta l’organizzazione era collegata a un bookmaker di Malta che non ha i documenti necessari ad operare in Italia

POTENZA – Computer, maxi schermi, stampanti e altri apparecchi sono stati sequestrati dalla Polizia in un ricevitoria del centro di Potenza dove avvenire una raccolta abusiva di scommesse su eventi sportivi per conto di un bookmaker di Malta che non ha i documenti necessari ad operare in Italia.

Il valore delle apparecchiature sequestrate è di oltre diecimila euro.

Gli agenti della squadra amministrativa della questura hanno eseguito un decreto di sequestro emesso dal gip presso il Tribunale del capoluogo, su richiesta della Procura della Repubblica.

In tutta la provincia sono «numerosi» i provvedimenti di sequestro eseguiti per lo stesso motivo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •