Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

Il brasiliano Caetano Calil, che non ha potuto gioire del gol segnato a Verona, che poteva portare la squadra al pareggio rimanda tutto a oggi, quando allo Scida sarà di scena la capolista Torino. Una gara non facile ma il Crotone non è la prima volta che mette sotto il Toro in casa propria. Il brasiliano prova a dare la carica ai suoi compagni ben conscio che non sarà una passeggiata battere i granata: «Il Torino non lo scopro certo io perché è una squadra che quest’anno sta facendo vedere il suo valore. È primo in classifica e se è vero che forse stanno pensando più alle prossime due gare dopo la nostra per noi potrebbe essere un vantaggio. Il Crotone invece dovrà scendere in campo concentratissimo e forse fino al novantesimo per evitare la beffa di Verona».
Fuori casa il Torino è stato sconfitto solo a Gubbio il che denota che contro le squadre non di prima fascia lasciano un po’ giocare: «Noi dobbiamo partire da una certezza che è quella che possiamo affrontare qualsiasi squadra del campionato a viso aperto e giocandocela. Ne sa qualcosa il Padova che qui ha perso e siamo sicuri che nelle ultime cinque partite abbiamo offerto delle prestazioni buone. Noi non temiamo nessuno, giochiamo sempre a viso aperto e senza paura e non ci importa chi è l’avversario. A noi – spiega Caetano Calil – ci deve preoccupare solo la nostra convinzione che è quella che stiamo mettendo in campo da qualche partita questa parte. Per noi questa gara è importante e dobbiamo per forza cerca di fare i tre punti perché la classifica non ci consente di uscire ancora sconfitti».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •