Tempo di lettura 2 Minuti

I protagonisti dell’ultima stagione rilasciano le loro impressioni sul campionato che si è appena concluso, in attesa di conoscere ufficialmente il nome del nuovo allenatore. A parlare sono gli estremi, difensore e attaccante, che rispondono al nome di Puggioni e Bonazzoli, entrambi in dubbio perchè molto richiesti sul mercato, ma se dovessero rimanere a Reggio, sono pronti a riprendere il cammino per mantenere l’impegno con i tifosi ai quali vogliono consegnare la squadra in serie A. Capitan Bonazzoli (in foto) racconta attraverso il sito ufficiale, le emozioni vissute nella stagione che si è appena conclusa: «Il calcio è strano e meraviglioso e può lasciarti con gli occhi pieni di lacrime. Appena finita l’incredibile gara di Novara prevaleva il rammarico: oggi inizia ad avanzare l’orgoglio per quanto abbiamo fatto. Siamo stati sempre nelle primissime posizioni, siamo stati protagonisti di partite che rimarranno nella memoria nostra e dei tifosi, che voglio ringraziare pubblicamente per quanto hanno fatto in questo finale di campionato: il loro affetto, questo entusiasmo è il più bel segnale per il futuro della nostra Reggina».
Poi è la volta di Christian Puggioni, l’altro estremo: «Ringrazio tutti. I miei compagni, il mister, il club amaranto, tutti coloro che hanno lavorato per la Reggina in questa stagione, contribuendo alle fortune di questo campionato che rimarrà nella memoria di tutti». Quindi aggiunge: «I play off hanno determinato la fine di questa cavalcata, ma siamo usciti a testa altissima, senza sconfitte e sfiorando un’impresa sfumata al 90′ per una giocata estemporanea e irripetibile. La dimensione di quanto è stato fatto si percepisce da questo e dagli applausi ricevuti al rientro in aeroporto dopo Novara: in quella dimostrazione di affetto c’è l’essenza di questo campionato che segna un nuovo punto di partenza per la Reggina».
Intanto tra gli allenatori possibili dellla Reggina c’è anche Roberto Cevoli, un altro ex calciatore amaranto. L’ex allenatore di Monza e Foligno attende una chiamata e afferma: «Sono lusingato dell’interesse della Reggina, lo sarei ancora di più se mi dovessero chiamare per parlare». Se la chiamata non c’è stata, un motivo c’è. Vuol dire che la Reggina ha già scelto il sostituto di Gianluca Atzori e, quindi, bisogna attendere almeno fino a domenica prossima quando si concluderanno anche i play off relativi alla Lega pro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •