Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Cinque medici anestesisti dell’Asp di Vibo Valentia si assentano contemporaneamente per malattia dal servizio ed è di nuovo emergenza sanitaria nel Vibonese. Della situazione il management dell’Asp di Vibo – al fine di garantire i livelli essenziali minimi di assistenza sanitaria ai cittadini – ha informato stamane la locale Prefettura e la Procura. 

Nei giorni scorsi in Prefettura a Vibo era stato istituito un “tavolo tecnico permanente” sulla questione ed era stato sollecitato lo sblocco del turnover anche nel corso di un incontro a Roma con il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Tutto ciò non è però bastato, atteso l’ulteriore problema determinato dall’assenza per malattia di cinque anestesisti. 
«Nel prendere atto di quanto comunicato dal direttore dell’Unità operativa di anestesia e rianimazione del presidio ospedaliero di Vibo Valentia circa lo stato di malattia dei 5 medici anestesisti, questo management – dichiarano in una nota i vertici dell’Asp vibonese – è consapevole dell’improcrastinabile priorità della tutela della salute dei propri assistiti e perciò ha disposto che venga intrapresa ogni utile iniziativa di verifica, non solo formale, per quanto determinatosi, informando dell’accaduto le autorità prefettizie, giudiziarie e di controllo».
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •