I rifiuti scoperti nel capannone

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

La scoperta è stata fatta dal Corpo Forestale dello Stato che ha indagato su un capannone con annesso piazzale

RENDE (COSENZA) – Un sito di stoccaggio illegale di diversi tipi di rifiuti è stato sequestrato a Rende dal Comando provinciale di Cosenza del Corpo forestale dello Stato, che ha denunciato il titolare di una ditta autorizzata alla raccolta e al trasporto di rifiuti in diversi comuni della provincia.

Il sequestro è stato disposto a seguito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza che ha portato al controllo di un capannone con annesso piazzale dove venivano stoccati i rifiuti di vario genere in assenza di qualsiasi autorizzazione.

In particolare, nella struttura, sono stati trovati ingenti quantitativi di materiale di risulta proveniente dalla raccolta urbana differenziata come plastica, metalli, carta e cartone, ingombranti (materassi, divani e altre suppellettili) apparecchiature elettriche e multimateriale. I sigilli sono stati apposti al piazzale, al capannone e a otto cassoni colmi di rifiuti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •