Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

Una decisione a sorpresa e che ha scatenato la protesta dei pazienti. E in futuro entreranno in vigore declassamenti per altri reparti

di GIACINTO CARVELLI

CROTONE – Sul fronte sanitario è durata ben poco la gioa per la città di Crotone. Lo stesso giorno in cui, infatti, è stata data l’autorizzazione all’apertura del Marrelli hospital, si è appreso che dall’ospedale San Giovanni di Dio è stata soppressa l’unità complessa di nefrologia.

Una cancellazione che ha preso di sorpresa tutti, considerato che gli accordi tra l’Asp ed il commissario era diverso e prevedeva il mantenimento del reparto. Reparto che, in passato, ha visto la protesta dei pazienti dializzati, che avevano minacciato di non sottoporsi al trattamento, per loro salvavita, se il reparto fosse stato chiuso.

Ipotesi prima scongiurata nei mesi scorsi che, però, è tornata ad essere in questi giorni d’attualità.

E non è finita qui, perchè altri reparti subiranno presto declassamenti, come quello di dermatologia e anatomia patologica.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •