Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – L’ex calciatore Paolo Antonio Petrullo, 45 anni, si è suicidato a Salerno nell’edificio in cui viveva. Aveva giocato nella sua carriera con Salernitana, Turris, Potenza e Catanzaro. Tra le fila giallorosse giocò in C2 nel campionato 1996/97. Lo scorso anno era stato arrestato dalla Polizia ferroviaria, a Potenza, per essersi denudato in un treno; altro arresto pochi mesi fa per aver minacciato un agente di Polizia. Petrullo, che dopo avere concluso la carriera sportiva faceva l’agente di commercio, sembra che nell’ultimo periodo non stesse in buone condizioni e avesse problemi di alcolismo. Oggi la decisione di farla finita lanciandosi dalle scale del palazzo. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •