Tempo di lettura < 1 minuto

Agenti della Squadra Mobile della Questura di Avellino hanno arrestato un imprenditore 45enne dell’area vesuviana per spaccio di droga.
L’uomo, era già noto alle forze dell’ordine perché ritenuto coinvolto nell’attività di spaccio in questa provincia, ed è stato tratto in arresto, nella mattinata di oggi, al termine di indagini scattate a seguito di un altro arresto, lo scorso mese di luglio: il provvedimento, in quel caso, riguardò un pregiudicato avellinese, trovato in possesso di 152 grammi di cocaina.
La droga gli era stata ceduta proprio dall’imprenditore napoletano, identificato come la persona che, poco prima, gli aveva ceduto la cocaina, dalla quale si sarebbero potute ricavare circa 1000 dosi giornaliere. A disporre l’arresto è stato il Gip del Tribunale di Nola che ha emesso un’ordinanza per gli arresti domiciliari. L’uomo è stato trovato dagli Agenti della Polizia nella tarda mattinata di oggi, a Nola, in uno dei locali commerciali di proprietà della famiglia ed risultato avere numerosi precedenti penali per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio ed è risultato affiliato ad un efferato clan del nolano.
L’operazione ha rappresentato un importante passo in avanti nella lotta al traffico di stupefacenti lungo l’asse Ottaviano – Avellino, una delle maggiori vie di accesso alla provincia irpina. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •