Tempo di lettura < 1 minuto

«Gli investimenti negli ultimi dieci anni sono stati scarsi a livello nazionale. Però, pure in questa carenza di investimenti per le infrastrutture, non c’è dubbio che il Centro-Nord abbia goduto di una attenzione maggiore». 

«È la ragione per la quale nell’allegato infrastrutture presentato in Parlamento un paio di settimane fa, c’è un primo riequilibrio: il 40% dei fondi messi a disposizione sulle grandi infrastrutture inizia dalla Campania e finisce in Sicilia. Naturalmente Puglia e Basilicata comprese».

Lo ha detto il viceministro per i Trasporti e segretario del Partito socialista italiano, Riccardo Nencini, oggi a Bari per annunciare il sostegno del suo partito al candidato del centrosinistra alle regionali, Michele Emiliano. (ANSA).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •