X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

PALERMO (ITALPRESS) – Vincono le squadre di testa nell’ultimo turno infrasettimanale a due giornate dal termine della stagione.
L’Inter campione d’Italia porta a quattro i successi consecutivi. Vittima di turno la Roma, piegata 3-1 grazie alle reti di Brozovic, Vecino e nel finale Lukaku. L’Atalanta non si lascia sfuggire l’occasione della gara casalinga contro il Benevento e batte 2-0 i sanniti di Pippo Inzaghi sempre più a rischio retrocessione. Una rete di Muriel lancia gli orobici, che raddoppiano con Pasalic e si mantengono in seconda posizione con il Milan che, pur privo di Ibrahimovic, infligge una pesante goleada al Torino a domicilio (0-7). Theo Hernandez e un rigore di Kessie nel primo tempo, nella ripresa reti di Diaz, ancora Hernandez e tripletta di Rebic in 12′. Prova d’orgoglio per la Juventus che vince in casa del Sassuolo e rimane in lotta per la qualificazione Champions. Buffon para un rigore a Berardi, poi le reti di Rabiot e Ronaldo (gol numero 100 in bianconero) lanciano la squadra di Pirlo. Raspadori la riapre nella ripresa, ma ci pensa Dybala (anche per lui quota 100) a siglare l’1-3 finale.
All’Olimpico, la Lazio riesce in extremis a piegare il Parma grazie ad una rete di Ciro Immobile in pieno recupero. Lo Spezia fa 2-2 nel derby in casa della Sampdoria e compie un piccolo passo avanti in chiave salvezza. Protagonista assoluto Pobega autore di una doppietta, con Verre e Keita autori delle reti del pareggio blucerchiato. Il Genoa vince in casa del Bologna e in virtù degli altri risultati può festeggiare la matematica salvezza. Reti di Zappacosta nel primo tempo e Scamacca su rigore nella ripresa.
(ITALPRESS).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares