Una donna seguita da un uomo

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Due arresti per stalking e maltrattamenti in famiglia sono stati effettuati in altrettante operazioni portate a termine dai carabinieri a Corigliano Calabro (Cosenza) e a Gallico di Reggio Calabria. In entrambi i casi sono state ricostruite violenze nei confronti delle donne, compiuti da ex che non avevano accettato la fine delle relazioni.

A Corigliano i Carabinieri sono intervenuti su segnalazione dell’ex compagna e hanno fermato l’uomo per i reati di “atti persecutori, danneggiamento e furto” prima che potesse aggredire la vittima.

L’ex compagno della donna le aveva dapprima bucato le ruote dell’autovettura e successivamente, dopo essersi introdotto con la forza all’interno dell’abitazione, sfondando una finestra, e averle rubato i documenti, l’aveva minacciata di morte. Solo il tempestivo intervento dei militari ha scongiurato un probabile violento epilogo. L’arrestato sarà processato per direttissima questa mattina.

A Reggio Calabria, invece, i carabinieri della Stazione Gallico hanno tratto in arresto, su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Reggio Calabria Sezione Gip-Gup, un 28enne, rumeno, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

I militari, a seguito di una querela per maltrattamenti in famiglia da parte della ex-moglie, hanno accertato reiterate condotte violente. L’arrestato è stato trasferito nella Casa circondariale di Arghillà, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •