Salta al contenuto principale

Cambio al Quotidiano: Matteo Cosenza lascia
Il nuovo direttore è il crotonese Rocco Valenti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

CAMBIO alla guida del Quotidiano della Calabria. Dopo 7 anni, Matteo Cosenza lascia la direzione e va in pensione. Al suo posto, Rocco Valenti, finora caporedattore centrale del giornale. L'annuncio è stato dato dall'editore Francesco Dodaro nel corso di un'assemblea che si è tenuta nella redazione centrale di Castrolibero, alle porte di Cosenza, con tutto il personale giornalistico, poligrafico ed amministrativo dell'azienda. 

A Matteo Cosenza sono stati formulati i ringraziamenti da parte anche di Antonella Dodaro, amministratore delegato della Finedit, società editrice del giornale. La redazione ha regalato al direttore uscente una stampa dorata della prima pagina del giornale pubblicata in occasione della manifestazione “No 'ndrangheta”, promossa a Reggio Calabria dal Quotidiano, per volontà di Matteo Cosenza, il 25 settembre 2010. “In questo giornale c'è un'aria diversa” ha detto il giornalista campano approdato in Calabria nel 2006 prima come vicedirettore e poi come direttore editoriale, al posto di Ennio Simeone. Cosenza ha ricordato “il patto” siglato all'epoca con l'editore e, ha sottolineato, “mai violato”: «Mai nella mia esperienza giornalistica ho potuto lavorare in un contesto che mi assicurasse una libertà così assoluta». E ora, ha detto, questo testimone passa nelle mani del nuovo direttore, al quale Cosenza ha regalato un piccolo corno: «Oltre a continuare nella scia dei valori che il Quotidiano ha sempre rispettato, serve sempre – ha detto – un po' di fortuna».

Rocco Valenti, 46 anni, crotonese, ha lavorato per l'Ansa e collaborato per diverse testate locali e nazionali prima di approdare al Quotidiano. Quella di lunedì sarà la prima edizione del Quotidiano che porterà la sua firma. Al termine dell'assemblea, nel corso della quale è stato presentato il nuovo piano editoriale, i redattori hanno espresso il gradimento al nuovo direttore: su 50 giornalisti aventi diritto, hanno votato in 37 e i voti a favore sono stati unanimi.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?