Salta al contenuto principale

Potenza - Bergamo, è gara 2
La Energy Italia 01 non può sbagliare

Basilicata

Tempo di lettura: 
4 minuti 6 secondi
ANTA voglia di tornare a Bergamo domenica. Tanta voglia di mettersi alle spalle le polemiche di gara 1 e allungare la serie al terzo atto, in cui la pressione di non poter sbagliare tornerebbe sulle spalle dei padroni di casa. La stessa pressione che stasera ha la Virtus Energy Italia 01, al primo dentro o fuori della stagione con il supporto del campo amico. 
E’ atteso infatti il pubblico delle grandi occasioni al palaPergola per gara 2 del turno preliminare play-off contro la Caloni Agnelli Bergamo. Domenica al palaNorda i rossoblu hanno perso 3-1, ma con grandi recriminazioni sul secondo e soprattutto sul quarto set quando sono stati dilapidati vantaggi importanti e - sui punti decisivi - ci ha messo lo zampino un arbitraggio tutt’altro che illuminato. Ma le polemiche sono ormai alle spalle, con la formula degli spareggi promozione che impone di proiettare subito la testa alla partita. “Non possiamo certo permetterci si sbagliare l’approccio come accaduto a Bergamo - ha commentato alla vigilia il tecnico/schiacciatore rossoblu Mario Marolda - l’aspetto mentale sarà essenziale per entrare subito in partita. Sul piano tattico non abbiamo cambiato le nostre coordinate, anche perchè qualcosa di buono in gara uno l’abbiamo messa in mostra. Bergamo è una squadra molto fisica che batte bene, dobbiamo reggere l’impatto con quelli che sono i loro punti di forza e prepararci con le giuste contromisure”. 
Tra i migliori nella prima partita il palleggiatore lombardo Filippo Sbrolla, chiave del gioco per la squadra di Zanchi. “Dobbiamo essere bravi a metterli in difficoltà in ricezione - spiega Marolda - in modo tale da non far giocare comodo Sbrolla, che spinge benissimo il palleggio sullo schiacciatore e sull’opposto. Possiamo farlo senza snaturare il nostro gioco, che loro hanno dimostrato di soffrire quando ci siamo espressi al meglio”.
Facendo i debiti scongiuri, la Virtus arriva a questo appuntamento in uno stato di forma ottimale, avendo archiviato acciacchi e malanni di stagione. Il richiamo della preparazione effettuato nelle ultime due settimane di regular season era proprio finalizzato ad arrivare nel migliore dei modi alla serie del turno preliminare. Un cerchio da completare regalando al pubblico del palaPergola, che ci si attende numeroso come nelle migliori occasioni, una gioia importante. 
PAGANO TUTTI La Virtus fa sapere che per la gara di stasera non saranno validi abbonamenti, accrediti personali e ingressi di favore. Arbitri Maurizio Di Meglio di Casoria e Barbara Bonafiglia di Caserta. 
Pietro Scognamiglio
Twitter @pietroscogna
TANTA voglia di tornare a Bergamo domenica. Tanta voglia di mettersi alle spalle le polemiche di gara 1 e allungare la serie al terzo atto, in cui la pressione di non poter sbagliare tornerebbe sulle spalle dei padroni di casa. La stessa pressione che stasera ha la Virtus Energy Italia 01, al primo dentro o fuori della stagione con il supporto del campo amico. E’ atteso infatti il pubblico delle grandi occasioni al palaPergola per gara 2 del turno preliminare play-off contro la Caloni Agnelli Bergamo. Domenica al palaNorda i rossoblu hanno perso 3-1, ma con grandi recriminazioni sul secondo e soprattutto sul quarto set quando sono stati dilapidati vantaggi importanti e - sui punti decisivi - ci ha messo lo zampino un arbitraggio tutt’altro che illuminato. Ma le polemiche sono ormai alle spalle, con la formula degli spareggi promozione che impone di proiettare subito la testa alla partita. “Non possiamo certo permetterci si sbagliare l’approccio come accaduto a Bergamo - ha commentato alla vigilia il tecnico/schiacciatore rossoblu Mario Marolda - l’aspetto mentale sarà essenziale. Sul piano tattico non abbiamo cambiato le nostre coordinate, anche perchè qualcosa di buono in gara uno l’abbiamo messa in mostra. Bergamo è una squadra molto fisica che batte bene, dobbiamo reggere l’impatto con quelli che sono i loro punti di forza e prepararci con le giuste contromisure”. Tra i migliori nella prima partita il palleggiatore lombardo Filippo Sbrolla, chiave del gioco per la squadra di Zanchi. “Dobbiamo essere bravi a metterli in difficoltà in ricezione - spiega Marolda - in modo tale da non far giocare comodo Sbrolla, che spinge benissimo il palleggio sullo schiacciatore e sull’opposto. Possiamo farlo senza snaturare il nostro gioco, che loro hanno dimostrato di soffrire quando ci siamo espressi al meglio”.Facendo i debiti scongiuri, la Virtus arriva a questo appuntamento in uno stato di forma ottimale, avendo archiviato acciacchi e malanni di stagione. Il richiamo della preparazione effettuato nelle ultime due settimane di regular season era proprio finalizzato ad arrivare nel migliore dei modi alla serie del turno preliminare. La Virtus fa sapere che per la gara di stasera non saranno validi abbonamenti, accrediti personali e ingressi di favore. Arbitri Maurizio Di Meglio di Casoria e Barbara Bonafiglia di Caserta. 

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?