Salta al contenuto principale

Lega Pro e D: in Coppa Italia
le lucane partono al meglio

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 4 secondi

DUE successi all'esordio in Coppa Italia per Melfi e Real Metapontino. I gialloverdi hanno aperto nel migliore dei modi il triangolare valido per il primo turno del torneo che riunisce le squadre di Prima e Seconda Divisione, battendo nettamente il Martina di fronte ai circa 500 spettatori dell'Arturo Valerio. Buoni per Bitetto i riscontri arrivati dalla linea difensiva, imperniata sulla coppia Dermaku-Cardinale, oltre che da un reparto offensivo apparso subito adatto alla categoria. Melfi subito in vantaggio dopo 4' con il colpo di testa di Rinaldi. Immediato il pari del Martina grazie al rigore di Rocchi (9'pt). Gialloverdi di nuovo avanti con Neglia poco prima dell'intervallo (44'pt), che sfrutta un assist di Arzeo direttamente da rimessa laterale. Nel secondo tempo, gli ospiti perdono per espulsione Dispoto. Il Melfi chiude i conti con Muro (84'st), subentrato all'ulrimo acquisto Tortori, guadagnandosi in tal modo un turno di riposo nella seconda giornata del triangolare in programma domenica 25 agosto, quando il Martina ospiterà il Barletta. Cardinale e compagni torneranno in campo mercoledì 28, andando a far visita proprio al Barletta degli ex potentini Nevio Orlandi (allenatore in D nella stagione 1996-'97) e Fabrizio Di Bella (difensore negli anni della Lega Pro). 

PASSA IL REAL 

Comincia con una delusione la stagione dell’Agropoli di Mario Pietropinto, che viene eliminato ai calci di rigore (3-5 il risultato finale) dal Real Metapontino, al termine di 90’ minuti tirati che hanno visto i delfini riacciuffare solamente nelle ultime battute di gioco il pari. I tempi regolamentari, infatti, si erano conclusi sull’1-1, con l’Agropoli costretto ad inseguire per tutto il match il risultato per via della rete dell’ex Ebolitana Ariel Pignatta, che con un suo colpo di testa portava in vantaggio gli ospiti nel finale di primo tempo.
Nella ripresa, l’Agropoli si è riversato in avanti alla ricerca di un pari arrivato solamente nelle battute finali grazie a Ragosta, che a due minuti dal fischio finale ha rimesso in equilibrio il risultato. Un equilibrio che però non è servito: gli ospiti si sono dimostrati più precisi dal dischetto portandosi così a casa la qualificazione al turno successivo, dove saranno attesi allo Iacovone dal Taranto.
Comincia nel migliore dei modi l'avventura nel calcio interregionale del Real Metapontino, che passa dal dischetto (3-5 il risultato finale) al Guariglia di Agropoli guadagnandosi l'accesso al primo turno di Coppa Italia di Serie D, con la prestigiosa trasferta allo Iacovone di Taranto del 25 agosto. I 90' si erano conclusi sull’1-1, con l’Agropoli costretto ad inseguire per  tutta la ripresa grazie al gol dell'argentino Luciano Pignatta, arrivato subito dopo l'intervallo. Il pari dei delfini, firmato da Ragosta, è arrivato solamente nelle battute finali grazie a Ragosta, a due minuti dal fischio finale. Non essendo previsti i supplementari, si va direttamente alla lotteria dagli undici metri dove per i lucani risultano decisive la parata di Di Gennaro su Maisto e la precisione dei tiratori.

FRANCAVILLA E MATERA PIU' AVANTI Il 25 agosto entra in scena il Francavilla nel primo turno, ospitando al Fittipaldi il Nardò che ha superato, con tripletta di Corvino, il Grottaglie. Proprio i granata di mister vito Sgobba si sono rinforzati nella scorsa settimana con gli innesti - tra gli altri - di due volti noti agli appassionati lucani: si tratta dei centrocampisti Donato Marra (a Francavilla e poi a Potenza nell'ultima stagione in D) e Andrea Cammarota, ex Melfi, Potenza e Oppido. Per il Matera, che ha partecipato al primo turno della Tim Cup, l'esordio nella Coppa Italia "minore" è rinviato all'11 settembre quando i biancazzurri partiranno direttamente dai trentaduesimi di finale. 

 

Twitter @pietroscogna

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?