Salta al contenuto principale

La domenica delle lucane
gioca in casa solo il Matera

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

INIZIA dalla trasferta sul campo del ripescato Gavorrano l'undicesima stagione consecutiva tra i professionisti del Melfi. I gialloverdi affrontano una squadra, quella di mister Cioffi, imbottita di giovani di valore che hanno però ben figurato nelle prime due uscite stagionali di Coppa Italia. La vittoria interna per 4-1 sul Tuttocuoio e la sconfitta di misura a Carrara hanno regalato a Falomi e compagni la qualificazione e qualche buona indicazione per l'esordio in campionato. La formazione dei maremmani non dovrebbe distaccarsi troppo proprio da quella che ha battuto il Tuttocuoio, con l'importante novità dell'innesto al centro della difesa di Sirignano. 

In Serie D, esordio teoricamente soft per la corazzata Matera contro la Mariano Keller. L'importante settore giovanile partenopeo si cimenta per la prima volta quest'anno con il calcio dei "grandi" dopo la fusione con il Ctl Campania (dal quale ha ereditato un punto di penalizzazione). Grande spazio ai giovani talenti di casa per mister Ciro Muro, con qualche innesto d'esperienza come Micallo, Marzocchi e Mazzeo. Il direttore generale è il potentino Pierluigi Rosa. Calcio d'inizio alle 15. Il Matera ha nel frattempo appreso di doversela vedere con il Savoia, in trasferta, nei trentaduesimi di finale di Copa Italia in programma l'11 settembre. Scenderanno in campo invece alle 17 Real Metapontino e Francavilla. La matricola affidata alla guida tecnica di Pasquale Logarzo sarà di scena a Nardò, alle prese con il dubbio Arcamone: ma gli innesti dei volti noti Marra e Cammarota hanno rinforzato la rosa dei granata salentini, che in coppa hanno passato agevolmente i primi due turni grazie alle quattro reti messe a segno in 180' dal bomber Corvino. I rossoblu di Lazic vanno a Marcianise, dove l'ex tecnico del Matera Foglia Manzillo si ritrova tra le mani una squadra ben allestita, che punta a rilanciare in attacco Pasquale Iadaresta, transitato anche da Potenza dopo aver promesso (e non mantenuto) una grande carriera ai tempi delle giovanili del Siena. Per problemi legati al trasferimento internazionale non potranno scendere in campo il serbo Aleksic e il corato Sindjic, mentre è da considerarsi abile e arruolato l'argentino Sebastian Gasparini. 

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?