Salta al contenuto principale

Bawer Matera verso Treviglio
Austin suona la carica

Basilicata

Tempo di lettura: 
4 minuti 42 secondi
«I PROSSIMI quattro incontri saranno molto importanti per capire come andrà il nostro campionato». Sono le parole di Lyle Austin, ala americana della Bawer Matera che analizza il momento della formazione di Giovanni Benedetto subito dopo la sconfitta al fotofinish con Ferrara e prima di un’altra trasferta insidiosa contro Treviglio. Una Remer rinforzata anche dall’arrivo dell’ala pivot Gaspardo che vive un ottimo momento di forma e che ha raggiunto in classifica la Bawer
«Dovremo essere più bravi in attacco e giocare più vicino al canestro aumentando i nostri punti e sfruttando meglio il nostro potenziale» spiega Austin che sulla partita contro Ferrara aggiunge «è stata una partita con le difese molto chiuse e nella quale è stato difficile far canestro ma nel complesso si è trattato di una brutta partita». Poco gioco in velocità, scarsa efficacia e pochi canestri alla base del giudizio dell’ala americana che appare però alquanto sorridente ed ottimista nel definire quelle che potranno poi essere le prospettive della Bawer.
Austin appare decisamente cosciente che è questo il mese decisivo per le fortune di Matera con match difficili e delicati da cui bisognerà trarre evidentemente il massimo: «purtroppo abbiamo perso le due partite con Agrigento e Ferrara che ci hanno impedito di poter pensare e raggiungere direttamente il primo posto. Ma questo campionato è lungo ed equilibrato per cui sono convinto che ci sarà ancora modo di capire cosa potrà succedere, io vedo i play off sicuramente nel nostro futuro ma in che modo non è possibile adesso ancora dirlo». 
Inevitabile con Austin pensare anche ad un cambio di passo che la squadra ha mostrato negli ultimi due mesi dopo un inizio che non  era stato certo dei più incoraggianti.
«E’ vero, ci è voluto del tempo per metterci insieme, io e AJ (Anthony Jones, ndr) ci siamo inseriti pian piano con il resto del gruppo. Passato il tempo necessario le cose sono andate decisamente meglio».
Ora la Bawer deve sostenere l’ultimo sforzo per cercare di mantenere il passo del vertice della classifica. Le quattro sfide di cui parla Austin sono Treviglio, Omegna, Mantova e Lucca. Partite in casa e fuori casa che dovranno decisamente chiarire quelle che sono le prospettive della formazione materana in questo scorcio di stagione. 
Austin continua a pensare positivamente convinto che si possa cambiar passo già contro Treviglio domenica prossima in una sfida che da sempre è stato avara di soddisfazioni per la formazione materana. L’ottimismo e la convinzione non fanno difetto ai due americani chiamati a ritornare, dopo Ferrara, al rendimento in attacco che ha lanciato la Bawer vicina al vertice della classifica.
Piero Quarto
«I prossimi quattro incontri saranno molto importanti per capire come andrà il nostro campionato». Sono le parole di Kyle Austin, ala americana della Bawer Matera che analizza il momento della formazione di Giovanni Benedetto subito dopo la sconfitta al fotofinish con Ferrara e prima di un’altra trasferta insidiosa contro Treviglio. Una Remer rinforzata anche dall’arrivo dell’ala pivot Gaspardo che vive un ottimo momento di forma e che ha raggiunto in classifica la Bawer.
«Dovremo essere più bravi in attacco e giocare più vicino al canestro aumentando i nostri punti e sfruttando meglio il nostro potenziale» spiega Austin che sulla partita contro Ferrara aggiunge «è stata una partita con le difese molto chiuse e nella quale è stato difficile far canestro ma nel complesso si è trattato di una brutta partita». Poco gioco in velocità, scarsa efficacia e pochi canestri alla base del giudizio dell’ala americana che appare però alquanto sorridente ed ottimista nel definire quelle che potranno poi essere le prospettive della Bawer.Austin appare decisamente cosciente che è questo il mese decisivo per le fortune di Matera con match difficili e delicati da cui bisognerà trarre evidentemente il massimo: «purtroppo abbiamo perso le due partite con Agrigento e Ferrara che ci hanno impedito di poter pensare e raggiungere direttamente il primo posto. Ma questo campionato è lungo ed equilibrato per cui sono convinto che ci sarà ancora modo di capire cosa potrà succedere, io vedo i play off sicuramente nel nostro futuro ma in che modo non è possibile adesso ancora dirlo». 
Inevitabile con Austin pensare anche ad un cambio di passo che la squadra ha mostrato negli ultimi due mesi dopo un inizio che non  era stato certo dei più incoraggianti.«E’ vero, ci è voluto del tempo per metterci insieme, io e AJ (Anthony Jones, ndr) ci siamo inseriti pian piano con il resto del gruppo. Passato il tempo necessario le cose sono andate decisamente meglio».Ora la Bawer deve sostenere l’ultimo sforzo per cercare di mantenere il passo del vertice della classifica. Le quattro sfide di cui parla Austin sono Treviglio, Omegna, Mantova e Lucca. Partite in casa e fuori casa che dovranno decisamente chiarire quelle che sono le prospettive della formazione materana in questo scorcio di stagione. Austin continua a pensare positivamente convinto che si possa cambiar passo già contro Treviglio domenica prossima in una sfida che da sempre è stato avara di soddisfazioni per la formazione materana. L’ottimismo e la convinzione non fanno difetto ai due americani chiamati a ritornare, dopo Ferrara, al rendimento in attacco che ha lanciato la Bawer vicina al vertice della classifica.

Twitter @sport_bas

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?