Salta al contenuto principale

Crotone, sfuma il sogno della serie A: vince il Bari
Tifosi sognavano cantando Rino Gaetano - VIDEO

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 5 secondi

CROTONE - Finisce nella prima sfida dei playoff il sogno della serie A per il Crotone. Il Bari vince allo stadio Ezio Scida la sfida che apre le porte nella corsa per la promozione. Ai pitagorici sarebbe bastato un pareggio perché dopo i tempi supplementari si sarebbe qualificata la squadra meglio classificata durante la stagione. E invece alla fine i pugliesi hanno dilagato: 0-3 il risultato finale, con due reti negli ultimi minuti. E ora tocca a loro la semifinale contro il Latina.

IL VIDEO: I TIFOSI SOGNAVANO CANTANDO RINO GAETANO

Nessuna novità rispetto alla vigilia, fatta eccezione per l’impiego di Joao Silva nel tridente barese al posto di Lugo Martinez, con Galano a centrocampo. Le prime fasi vedono i calabresi più propositivi, con Bernardeschi e Pettinari che sembrano ispirati. Il Bari fatica a ripartire anche se, di contro, il Crotone non trova grandi spazi e cerca senza fortuna la soluzione dalla distanza. Sussulto degli ospiti con Calderoni che, al 17', prova a imbeccare Cani ma rimedia solo un angolo mentre sulla sinistra comincia a farsi vedere Bidaoui. Al 25' la prima vera occasione gol della partita: gran girata di sinistro dal limite di Cani e risposta di Gomis a salvare il risultato. Ma l’appuntamento col gol è rinviato di appena tre minuti: devastante inserimento di Joao Silva sulla sinistra e palla in mezzo dove Galano è pronto a mettere dentro. 

Bari vicino al raddoppio con un colpo di testa di Ceppitelli mentre poco prima del riposo il Crotone manca clamorosamente il pari: angolo dalla destra e deviazione solo sfiorata da Suagher a due passi dalla porta. La ripresa vede Joao Silva ancora mattatore e dal suo piede nasce un altro possibile assist per Cani, che di un soffio manca l’incornata. Al 10' ancora l’albanese pericoloso: bella palla in mezzo di Defendi e tocco d’esterno dell’attaccante che trova la provvidenziale risposta di Gomis. Drago manda in campo Giannone e De Giorgio, il Crotone appare più vivace ma resta poco concreto.Le due squadre cominciano ad allungarsi, il campo si apre ma di reali occasioni nemmeno l'ombra, fatta eccezione per qualche palla velenosa nell’area barese. A cinque minuti dal 90', però, provvidenziale salvataggio sulla linea di Ceppitelli e nei minuti di recupero, in contropiede, Zanon-Joao Silva confezionano il 2-0 e Sciaudone firma il tris sulla sponda di Cani: il sogno del Crotone finisce qui, quello del Bari continua.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?