Salta al contenuto principale

Potenza, è l'ora della svolta
Occhinegro pronto a lasciare il club

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

TIRA aria di rinnovamento in casa Potenza. Antonello Grignetti aspetta oggi una risposta da Gianni Occhinegro. L’imprenditore tarantino è chiamato a fare chiarezza sul suo futuro nel capoluogo lucano, ma la sensazione è che si arrivi a una separazione consensuale. Ognuno per la sua strada. Un accordo tra gentiluomini, dopo qualche screzio che nei giorni scorsi ha lasciato intendere come la coesistenza nella prossima stagione sportiva sarebbe stata complicata. Non è solo una questione economica. Occhinegro, da quel che è trapelato in una giornata di silenzi, non pare intenzionato a mettere sul tavolo le garanzie richieste dai potentini per costituire la srl. Le sue idee - dall’academy per le giovanili alla guida tecnica affidata a Sisto - si sono rivelate poco adatte a una piazza complessa e ambiziosa come Potenza. 

Allo stesso modo, è innegabile il contributo che il patron di Europoste ha fornito alla causa rossoblù nell’annata appena conclusa, quando il suo supporto economico si è rivelato importante per chiudere senza affanni la pratica Eccellenza. Ma la D, specie a Potenza, è tutt’altra cosa. Tra quelle che fino ad oggi sono state le due correnti della società non c’è più comunanza di vedute. Si può decidere di non proseguire insieme, senza per questo dichiararsi guerra. Trattandosi solo di una associazione sportiva dilettantistica, non ci sono quote né diritti patrimoniali da tutelare. E Grignetti si muove con la certezza di aver mantenuto il potere di firma e la rappresentanza legale. Praticamente, tutto ciò che conta. 

Sulla base di queste valutazioni, Occhinegro è pronto a concludere l’esperienza a Potenza per rilanciare magari altrove la sua idea di calcio. La srl si farà, ma i soci di Antonello Grignetti faranno capo al gruppo rappresentato dall’agente Fifa Pietro Chiaradia, con il quale i contatti negli ultimi giorni sono stati costanti. Insieme a lui il commercialista di Martina Franca Maurizio Notaristefani e un progetto tecnico ben definito. Manca poco, a questo punto, all’ufficializzazione di Mimmo Giacomarro sulla panchina del Potenza. Salvo sorprese, è atteso a breve il comunicato che sancirà l’avvio di una nuova era. 

PRIME DATE L’assemblea di ieri della Lnd ha stabilito che i preliminari di Coppa Italia prenderanno il via il 24 agosto. Nella settimana successiva spazio al primo turno, mentre la prima giornata di campionato è in programma il 7 settembre.

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?