Salta al contenuto principale

La carica di Nicola Sesto
«Riempiamo il PalaSassi»

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

E’ ormai iniziato il conto alla rovescia verso il raduno della Domar Matera. E anche i nuovi giocatori non vedono l’ora di iniziare a lavorare. E’ il caso di Nicola Sesto, il centrale che arriva nella città dei Sassi da Brolo.
«Non vedo l’ora di iniziare a lavorare», esordisce il centrale di 198 centimetri nato a Lamezia Terme l’11 maggio 1987. «Vengo da due anni a Brolo dove la situazione è stata un po’ complicata per via di alcuni problemi societari. Ma adesso sono a Matera e sono carico». Carico e anche pronto, visto che Sesto in questa estate non è stato fermo, anzi ha lavorato tra beach volley e palestra.
A Matera troverà una squadra, nuova per la gran parte, ma che conosce già abbastanza: «Conosco bene Vittorio Suglia e anche il tecnico Vincenzo Mastrangelo. Arrivo in una squadra competitiva che nel mio ruolo ha tre giocatori (oltre a Sesto ci sono Bortolozzo e Zamagni, ndr) per due posti. Questo significa che ogni settimana dovremo lavorare al massimo perchè poi ogni domenica ognuno di noi vorrà giocare. Questa caratteristica dovrà essere la nostra arma in più, in modo da essere sempre competitivi».
Sesto conosce anche altri elementi del nuovo roster materano: «Con Lo Bianco, calabrese come me, mi sono incrociato più volte. Pinelli è un ottimo palleggiatore e ha dalla sua parte la giovane età. Mi hanno, poi, parlato molto bene dell’opposto spagnolo Villena. E poi c’è Cernic che non ha bisogna certo di presentazioni. Sarà molto importante lavorare bene e creare un gruppo compatto e unito. In questa maniera si possono superare anche i momenti di difficoltà che capitano nel corso di una stagione».
Una stagione che   la Domar Matera vuole vivere da grande protagonista, visto anche il mercato di  alto profilo condotto dalla società di Vito Gaudiano: «La mia esperienza - continua Nicola Sesto - mi porta a considerare che ad agosto non si vincono i campionati. La nostra è una squadra competitiva, questo è certo, ma sarà importantissimo allenarsi al meglio. Credo nel lavoro in palestra: così si arriva al successo».
Sesto conclude questa chiacchierata da “biancazzurro” con un desiderio, ma che è al tempo stesso un invito: «Da uomo del Sud mi piace il calore della gente. Per questo motivo spero che con il nostro lavoro riusciremo a portare quanta più gente possibile al PalaSassi. So che i tifosi sono molto “caldi” e si fanno sentire. Spero di trasmettere a loro tutta la mia grinta, perchè quando scendo in campo gioco con il cuore. Sarebbe bello vedere ogni domenica il PalaSassi pieno».
A questo proposito, continua la campagna abbonamenti della Domar Matera. Per assistere a tutte le gare della stagione regolare il coso del tagliando è di 100 euro, continua la promozione per le coppie con l’opzione  “You&Me” a 150 euro; ridotto (dai 15 ai 25 anni)  50 euro. Gli abbonamenti sono disponibili presso Openet Technologies  (presso Videouno),  Cartusia School & More, Legea Point, Caffetteria Morcinelli, O-Vision.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?