Salta al contenuto principale

Bortolozzo ruggisce
«Un anno adrenalinico»

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 49 secondi

C’è ancora una settimana di tempo per iniziare a lavorare in casa Domar Matera. Il raduno è infatti slittato a lunedì prossimo e per i giocatori, nuovi e confermati, ri avvicina sempre più il “primo giorno di scuola”. Chi non vede l’ora di iniziare è il centrale Matteo Bortolozzo: «Noi siamo abituati ad essere sempre in attività. All’inizio è bello godersi un po’ di riposo, ma dopo un po’ c’è voglia di iniziare a lavorare.

Ed è questo che è accaduto a me. Adesso non vedo l’ora di iniziare a lavorare, anche se in realtà mi sono sempre tenuto in allenamento in questo periodo».

Periodo estivo che ha visto Bortolozzo come una delle prime scelte del mercato della Domar Matera: «Sono stato contento di aver firmato subito per il Matera. Questo vuol dire che la società ha mi ha voluto fortemente e fa bene per un giocatore sapere di essere apprezzato e quindi cercato».

Matteo Bortolozzo, nato in provincia di Padova, più esattamente a Camposampiero, il primo agosto 1989, con i suoi due metri è uno dei tre centrali della Domar, una scelta ben oculata per avere tre giocatori di alto livello per tutta la stagione e soprattutto nella fase dei play off: «Quando ho visto i movimenti di mercato e ho visto i nomi degli altri centrali ho subito pensato che eravamo tre giocatori allo stesso livello. Siamo in tre per due posti, questo non può fare altro che alzare il livello di competizione tra noi in mkdo da essere sempre al top in ogni partita. Ci toccherà guadagnare il posto nel sestetto, in modo da dare tutti il massimo. Poi con il passare delle settimane l’equilibrio si troverà e starà ai noi giocatori gestire i rapporti personali per fare in modo che tutto vada per il meglio».

E la Dorma chiede proprio il meglio ai suoi atleti per essere protagonisti in questa stagione.

Anche Bortolozzo mette, infatti, Matera tra le squadre che possono insidiare la leadership del Vibo: «Vibo ha allestito - continua il centrale ex Corigliano - una squadra che sulla carta è candidata a vincere a mani basse il campionato. Ma questo non è detto. Non è tutto così automatico. Dietro a Vibo ci siamo noi con altre squadre. Matera ha allestito una buona squadra che può essere protagonista. Dobbiamo cercare di entrare nei playoff nel miglior modo possibile, in modo da avvantaggiarci per questa serie, sempre difficile e ricca di insidie».

E se lo dice uno con l’esperienza di Bortollozzo, bisogna crederci. Infatti sul curriculum di Bortolozzo ci sono delle esperienze importanti. Ha iniziato nel settore giovanile della Sisley Treviso, per poi passare in prima squadra in massima serie. Poi il passaggio a Città di Castello in serie A2, dove è rimasto un anno e mezzo prima di passare ad Isernia, sempre in A2. Poi un anno in B1 con i sardi dell’Olimpia Sant'Antioco. Da qui il ritorno in serie A2 con due stagioni a Corigliano. Nel suo score personale ci sono 129 gare giocate, di cui 52 vinte, con 614 punti all’attivo, 165 muri e 29 ace.

Bortolozzo ritrova nella Domar Matera, Matej Cernic, già compagno di squadra nella scorsa stagione a Corigliano: «Cernic deve essere un esempio per tutti noi. Un vero e proprio professionista da cui poter imparare tanto, sia in allenamento che in partita. E’ un giocatore eccezionale sempre pronto a dare il massimo, un vero e proprio trascinatore, ha sempre voglia di lavorare e trasmette tutto questo anche ai compagni di squadra. Conosco anche Zamagni: con lui ci siamo trovati nei vari livelli delle nazionali giovanili. Alcuni altri nuovi compagni li ho affrontati negli anni in A2».

Bortolozzo viene da Corigliano, una piazza calda he ha un tifo che si fa sentire: «Anche Matera ha una tifoseria calda che si fa sentire. Spero che sia un anno adrenalinico. Il sostegno del pubblico sarà per noi importante. Il PalaSassi lo ricordo, da avversario, sempre molto caldo. Il sostegno dei nostri tifosi è fondamentale, può essere un punto a nostro favore».

E con queste prerogative non resta che attendere davvero l’inizio della nuova stagione. Stagione che per la Domar Matera inizierà in trasferta contro il Tuscania Volley a Montefiascone. Per l’esordio in casa bisognerà attendere il 26 ottobre quando a Matera arriverà il Potenza Picena.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?