Salta al contenuto principale

Una famiglia nel pallone
Il papà giocava, come anche Tobia

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

NON SOLO Simone. La famiglia Zaza vive nel mondo del calcio da sempre. Il papà Antonio era un attaccante: ha giocato nei campionato regionali con la maglia del Bernalda e del Miglionico. Non solo il cugino del papà, Saverio, è nel mondo del calcio come direttore sportivo, con esperienze sia a Matera che a Potenza. Un altro cugino, Tobia, ha giocato anche lui in attacco a Scanzano, Bernalda e Montescaglio. Il figlio di Tobia, invece, il calcio lo racconta, dilettandosi nel mondo del giornalismo, dove ha mosso i primi passi proprio sulle nostre pagine, seguendo il Montescaglioso e ora facendo il collaboratore con Canale Inter del gruppo Fantagazzetta.

«Simone era un fenomeno già ai tempi degli allievi - spiega Saverio Zaza, direttore sportivo di lungo corso - e ora lo sta dimostrando al mondo intero. Sono felicissimo per lui. Anche il papà Antonio, mio cugino, è stato un buon attaccante. Anche io ho giocato un po’, poi sono passato a fare il dirigente, mentre mio fratello Tobia ha giocato e segnato molto». Una vera famiglia nel pallone.

a.mutasci@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?