Salta al contenuto principale

La Card di Buttafuoco

Leggi tutte le notizie sull'argomento

Elementi visualizzati in questa pagina: da 1 a 16 su un totale di 32
Uno è saracino, l’altro – si sa – è di Milano. E si sfidano alle Europee in Sicilia (e Sardegna).
0 24 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
La foto del torace trafitto dalla freccia di una balestra sul tavolo operatorio delle Molinette – l’ospedale di Torino – è un cortocircuito nella contemporaneità. La didascalia della notizia è solo un brivido.
0 23 Mag. 2019 Leggi
C’è un fatto meritevole di restare nella memoria di questa campagna elettorale così odiosa, così schifosa: Carlo Calenda – uno dei leader della sinistra – che si presenta a piazza Duomo, a Milano, e se ne va al comizio di Matteo Salvini.
0 22 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Nell’ultimo libro di Giampiero Mughini – Memorie di un Rinnegato – si legge della Biennale di Venezia del 1977, quella di quando Carlo Ripa di Meana accoglie otto persone in fuga dall’Urss e tutta l’élite culturale (la stessa, per capirsi, dell’appello contro il Commissario Calabresi) gli si rivo
0 21 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Un grande vecchio della sinistra, d’accordo con Berlino e Bruxelles, lavora per dividere Luigi Di Maio da Matteo Salvini. C’è da varare l’alleanza tra M5S e Pd e così tranquillizzare il sistema di potere politico-finanziario.
0 18 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Calda, caldissima la politica in questa schifosissima campagna elettorale. Ecco gli arresti a Legnano, città simbolo dell’identità leghista. Luigi Di Maio, leader del M5S attacca l’alleato di governo: “Spuntano mazzette ovunque”.
0 17 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Le femministe contestano la presenza di Alain Delon al Festival di Cannes. L’attore simbolo della bellezza è simpatizzante – nientemeno – di Marine Le Pen.
0 16 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Se c’è un posto negato alla maggioranza silenziosa, quello è Che tempo che fa. La scintillante trasmissione del perseguitato Fabio Fazio è, infatti, la giostra del cucuzzaro di sinistra.
0 15 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Finirà così. Finirà che la Lega di Matteo Salvini alle europee prenderà il 30%. Pur raddoppiando – misteri della democrazia – sarà raccontata come una sconfitta e il M5S farà gli occhi dolci al Pd.
0 14 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Militanti di Forza Italia si radunano ad Arcore. Si schierano davanti casa di Silvio Berlusconi e un solo grido – “Ascoltaci!” – fa da preludio a un preciso fatto politico: “Basta cerchi magici”.
0 11 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
“Sono andato alla Feltrinelli” mi dice mio compare, “per comprare il libro edito da Altaforte con l’intervista a Salvini che ha suscitato tante polemiche”.
0 10 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Il ristorante dei vip di Berlino, quello frequentato da George Clooney, Matt Damon, Angela Merkel e chissà, forse anche da Carlo Calenda, nega il tavolo agli esponenti di Afd, un partito troppo di destra. Non si fa da mangiare ai fascisti.
0 09 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Tutti sono giustamente indignati contro Erdogan.
0 08 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Michele Serra, a proposito di Fabio Fazio, beniamino a modino di Rai1, su Repubblica così scrive: “È un conduttore non conforme”. Detta così fa impressione.
0 07 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
Dopo Barletta la prossima disfida nella storia è quella del 12 maggio al ballottaggio di Gela. È infatti nella città del piddino Rosario Crocetta, il già pittoresco governatore di Sicilia - oltretutto tra i primi comuni ad avere avuto un sindaco 5Stelle - che si scontra il vero bipolarismo.
0 04 Mag. 2019 Leggi
di PIETRANGELO BUTTAFUOCO
L’Italia è una provincia fondata sui campanili, popolata da cafoni, da bauscia e da signore (e signori), ed è pazzia cancellare le Province quando il vero pozzo nero della cosa pubblica sono le Regioni.
0 03 Mag. 2019 Leggi