X
<
>

L'ospedale Annunziata di Cosenza

Condividi:

COSENZA – Non c’è pace nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza: dopo le dimissioni del dottore Giuseppe Cersosimo da responsabile del reparto di emergenza (LEGGI) arrivano gli ordini di servizio per il personale medico di cardiologia «per sopperire alla carenza di personale in Pronto soccorso».

Secondo quanto si legge in una missiva firmata dal personale di cardiologia e indirizzata ai dirigenti dell’Azienda ospedaliera, «la stessa cardiologia è in carenza di personale medico, a causa dei numerosi pensionamenti di colleghi mai sostituiti».

Inoltre i cardiologi evidenziano che nel periodo della pandemia hanno sopperito alle carenze in Pneumologia e puntano l’attenzione su «16 unità assunte in Pronto soccorso ai quali è stato concesso il nullaosta per trasferimento» nel corso degli ultimi anni.

Secondo i medici, dunque, si tratta di un reale danno alla salute pubblica e considerato l’ordine di servizio misura eccezionale, diffidano l’Azienda «a reiterare con provvedimenti tampone e chiedono di conoscere i criteri utilizzati per la selezione dei cardiologi».

Infine, annunciano di «procedere attraverso azioni legali» qualora si riscontrassero «forme di selezione giuridicamente illegittime».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA