X

Una delle navette per l'aeroporto Bari-Palese

Tempo di lettura 3 Minuti

MATERA – Non ripartirà da oggi il servizio navette che collega la città di Matera all’aeroporto di Bari Palese. Una delibera di giunta di pochi giorni fa, approvata il 10 luglio scorso dal Comune di Matera, autorizzava l’avvio di 7 coppie di corse da Matera all’aeroporto di Bari e di due coppie da Matera a Ferrandina per una spesa complessiva di poco inferiore ai 500.000 euro che il Comune di Matera garantiva.

Il servizio sarebbe dovuto partire oggi e durare fino al 30 aprile del 2021 ma non ci sono stati, stando a quanto si è appreso i tempi tecnici per l’avvio visto che la delibera è stata approvata solo 5 giorni fa e che dunque Provincia e Cotrab dovranno definire i termini della ripartenza.

La delibera chiarisce che per lo svolgimento dei servizi navetta con autobus da e per l’aeroporto di Bari e da e per la Stazione ferroviaria di Matera- Ferrandina si prevede un accordo di collaborazione «da sottoscriversi fra la Provincia di Matera ed il Comune di Matera al fine di dar corso alle attività vicendevolmente pattuite per assicurare i servizi di trasporto in argomento e di dare atto che l’ammontare del costo dei servizi in parola nel periodo 15 luglio 2020 – 30 aprile 2021, parametrato al costo comunicato dalla Provincia di Matera, sia pari ad 434.135,80 (IVA inclusa) europer 7 coppie giornaliere sulla tratta Aeroporto Bari Palese – Matera e viceversa ed in euro 60.140,90 (IVA inclusa) per n 2 coppie giornaliere sulla tratta Matera – Ferrandina Scalo e viceversa con anche l’estensione del servizio a sabato e domenica; – di dare atto che il costo del servizio potrebbe subire eventuali modifiche rivenienti dalla variazione del costo chilometrico e di dare atto che l’onere finanziario derivante dall’adozione del presente provvedimento, per l’ammontare di 494.508,76 euro graverà sulle risorse della Legge 205/2017».

In realtà però la definizione di un’intesa tra la Provincia e il Cotrab viste anche le difficoltà del passato e visto che comunque questo è un servizio aggiuntivo rispetto a quelli obbligatorie per il trasporto pubblico locale appare tutta quanta da trovare. Non è detta che sia scontata e lascia un’alea molto ampia di indeterminatezza sul servizio stesso che potrebbe partire nel giro di pochi giorni una volta definiti gli adempimenti tecnici necessari o potrebbe invece avere difficoltà a partire in tempi rapidi e rischiare di non partire proprio. Di fatto bisogna ad esempio considerare che un servizio di questo tipo viene garantito per poter far fronte in maniera adeguata agli arrivi di turisti nella città dei Sassi dal vicino aeroporto di Bari. Arrivi che pur non essendo tornati sui livelli del passato sembrano nuovamente crescere e si pensa che possano crescere ulteriormente nel giro di alcune settimane anche in coincidenza con l’alta stagione.

Di fatto però un servizio come questo va accompagnato con l’alta stagione e con le presenze turistiche ed immaginare un eccessivo protrarsi dell’avvio lo limiterebbe fortemente. Ad oggi senza le 7 corse del Comune di Matera, senza le 2 corse della Regione Basilicata l’unica interessata a collegare Matera all’aeroporto di Bari pare essere la Regione Puglia con le uniche due corse garantite.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares