X
<
>

Share
1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) – “Sarà molto difficile per noi batterli. E’ la quarta volta che ci affrontiamo e sempre con il minimo scarto. Sono partite molto intense, sia per noi che per loro sarà molto difficile. Non pensiamo al passato ma a cosa dobbiamo fare per vincere”. Unai Simon, portiere della Spagna e dell’Athletic Bilbao, sa quanto sarà equilibrata la sfida di giovedì per la fase a gironi dell’Europeo 2024. “Non c’è euforia dopo aver battuto la Croazia – prosegue il numero 1 delle Furie Rosse, che al debutto in Germania ha subito parato un rigore a Petkovic – Non ci accontentiamo, vogliamo battere l’Italia. Dobbiamo mantenere quanto buono fatto contro la Croazia e migliorarlo. Un pareggio? No, non ci penso perchè poi ci saranno partite in cui dovremo vincere. Dobbiamo essere pronti a tutto. Luis (il ct De la Fuente, ndr) può portarci molto vicino alla vittoria dell’Europeo”. Unai Simon, che dopo Euro2024 dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico al polso, dice la sua sulle dichiarazioni politiche di Mbappè: “Kylian è un giocatore che ha un grande impatto nel mondo, nella società. Io qui sono un calciatore, un professionista del pallone. L’unica cosa che devo dire è che qui si parla di calcio e si lascia la politica a qualcun altro”.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Share

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

Share
Share
EDICOLA DIGITALE