Lo smartphone esploso

Tempo di lettura < 1 minuto

ACRI (COSENZA) – Attimi di paura in un bar in pieno centro cittadino. Intorno a mezzogiorno, su uno dei tavolini all’interno del locale il “Bar dell’Annunziata”, nella centralissima Piazza Sprovieri, è esploso lo smartphone di una ragazza che con le sue amiche stava prendendo l’aperitivo.

Il telefono era all’interno della sua borsa e su due piedi non si era ben capito da cosa fosse stata provocata quella deflagrazione, addirittura poteva anche essere confusa con uno dei tanti gadget di Carnevale che in questi giorni impazzano per strade e piazze del centro.

Bruno, il proprietario del bar, tuttavia ha notato del fumo che fuoriusciva dalla borsa della ragazza e con prontezza di spirito ne ha svuotato il contenuto all’esterno del bar. Solo in quel momento ci si è resi conto dell’accaduto. Fortunatamente l’incidente non ha causato ferite alla proprietaria o a chi in quel momento le stava vicino. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •