X
<
>

Domenico Careri

Condividi:

PIZZO (VV) – Nuovo incidente mortale lungo l’A2 del Mediterraneo nel tratto che attraversa la provincia di Vibo Valentia.

A perdere la vita, Domenico Careri, operaio di 59 anni di Lamezia Terme, addetto alla manutenzione che si trovava nelle immediate vicinanze del cantiere per il rifacimento del manto stradale, nel territorio di Francavilla Angitola, a circa 500 metri dallo svincolo di Pizzo in direzione sud.

L’uomo, dipendente di una ditta che esegue lavori per conto di Anas, è stato investito da un’auto in transito.

I soccorritori del 118 subito intervenuti hanno provato a rianimarlo ma per l’operaio non c’è stato nulla da fare. Anche l’intervento dell’eliambulanza giunta sul posto per soccorrerlo si è rivelato inutile.

Sul posto sono presenti le squadre Anas e la Polizia stradale per la gestione del traffico in piena sicurezza e per consentire il ripristino della regolare viabilità nel più breve tempo possibile.

I soccorritori sul luogo dell’incidente

La circolazione autostradale è stata interrotta e una lunga coda si è formata in direzione Reggio Calabria. Si attende l’arrivo del magistrato di turno per i rilievi.

Si tratta a tutti gli effetti di una “morte bianca”, un incidente sul lavoro che, anche a causa di condizioni di sicurezza spesso precarie sui cantieri, ha strappato alla vita l’ennesimo lavoratore e padre di famiglia.

Domenico Careri

L’incidente è avvenuto qualche chilometro più a sud di un altro sinistro mortale che, nei giorni scorsi, sempre nel tratto Pizzo-Lamezia Terme, è costato la vita ad un 56enne di Platania, a seguito del tamponamento fra una Fiat Punto e un furgone. Nell’impatto, l’auto sulla quale l’uomo viaggiava insieme alla moglie ha preso fuoco. La donna è ancora ricoverata all’ospedale Pugliese di Catanzaro

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA