L'auto distrutta dall'esplosione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura 2 Minuti

MATERA – Un  vetro rotto prima e un tremendo botto poi. E’ stato udito questa mattina in città quando una bomba carta ha colpito e danneggiato fortemente l’auto del consigliere regionale Roberto Cifarelli. L’atto intimidatorio è avvenuto intorno alle 5,30 vicino casa del consigliere regionale laddove era parcheggiata la sua auto. Il rumore dell’esplosione di una vera e propria bomba carta è stato avvertito con chiarezza e ha svegliato coloro che stavano ancora dormendo. Una buona parte della comunità Tra cui lo stesso Cifarelli e la moglie. L’auto è stata distrutta soprattutto nella parte anteriore.

GUARDA IL VIDEO DELL’AUTO DISTRUTTA

«Non ho mai ricevuto minacce: è stato un fulmine a ciel sereno » :  ha commentato l’esplosione della bomba carta che, la notte scorsa, ha danneggiato la sua auto, a Matera.

«Sono sconcertato e preoccupato – ha aggiunto – per questo segnale duro, che mi ha scosso profondamente. Non ho nulla che faccia pensare alle ragioni di questo atto».

L’auto distrutta

Gli esami della Polizia scientifica sull’auto  sono in corso per cercare di risalire al materiale utilzzato e quindi di conseguenza all’autore o agli autori del gesto.

LO SDEGNO UNANIME DEL MONDO POLITICO-ISTITUZIONALE

Molteplici i messaggi di solidarietà e vicinanza a Cifarelli per l’atto subito a cominciare dal presidente della Regione Vito Bardi e dall’intera giunta. “Il vile gesto che ha colpito l’automobile del consigliere regionale Roberto Cifarelli richiede la piena e ferma condanna da parte di tutte le istituzioni e di tutti i cittadini lucani” ha sostenuto Bardi che auspica che i responsabili vengano trovati al più presto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA