X
<
>

Il lungomare di Crotone

Share
1 minuto per la lettura

CATANZARO – La provincia di Crotone è il fanalino di coda nella classifica elaborata dal quotidiano “Il Sole 24 Ore” in edicola oggi, relativa alla qualità della vita. La città calabrese è infatti al 107esimo posto in graduatoria.

Tutte le province della Regione sono nelle parti basse della classifica: quella che se la passa meglio è Cosenza, al 95 posto, seguita di una posizione da Catanzaro (96esima), Reggio Calabria, che viaggia sopra il centesimo posto, e Vibo Valentia che è al 103 posto.

Crotone si conferma ultima rispetto alla classifica della qualità della vita del Sole 24 Ore dello scorso anno, così come stabile è il risultato raggiunto da Catanzaro. Perde sette posizioni Cosenza, Vibo Valentia ne guadagna una mentre Reggio Calabria scende dal 101esimo al 102esimo posto. A guidare la graduatoria c’è Bologna, seguita da Bolzano e da Firenze.

La migliore performance fatta registrare da Crotone riguarda l’imprenditoria giovanile (seconda a livello nazionale), mentre pesa in negativo il saldo migratorio (la differenza tra iscritti e cancellati in anagrafe ogni mille abitanti).

Cosenza eccelle per numero di casi Covid ogni mille abitanti (seconda in Italia), Catanzaro per i furti in abitazione (quarta su scala nazionale), Reggio Calabria per cessazioni ogni mille imprese registrate (seconda), Vibo Valentia per imprenditoria giovanile (prima nel Paese).

Share

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

Share
Share
EDICOLA DIGITALE