La casa di cura Domus Aurea a Chiaravalle Centrale

Tempo di lettura < 1 minuto

CHIARAVALLE CENTRALE (CATANZARO) – Primo caso di positività al coronavirus delle Preserre catanzaresi, peraltro molto “delicato”. Si tratta di un’anziana, ospite della casa di cura Domus Aurea, che è stata sottoposta a tampone nella giornata di ieri.

La struttura è stata subito chiusa dal sindaco Domenico Donato e messa in quarantena. Così come sono stati messi in quarantena le decine di dipendenti, provenienti da tutta la provincia, che lavorano presso la struttura.

Lo stesso sindaco ha detto la sua opinione sulla vicenda in questo video pubblicato su Facebook:

1’ Caso di POSITIVITÀ.MAI COME IN QUESTO MOMENTO BISOGNA STARE A CASA #iorestoacasa

Pubblicato da Domenico Donato su Mercoledì 25 marzo 2020

E si è sottoposto a quarantena anche il sindaco stesso in compagnia di tre componenti dell’esecutivo, che avevano avuto contatti con la casa di cura per la consegna di alcuni dispositivi di sicurezza e ora sono letteralmente chiusi presso la sede municipale.

Già in giornata l’asp dovrebbe provvedere alla consegna di altri tamponi da sottoporre ai pazienti (e non solo) della casa di cura. Solo voci, al momento, quelle che riguardano la possibile origine del contagio: ora saranno gli organi competenti a provare a ricostruire la situazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA