X

Tempo di lettura 3 Minuti

TROPEA – «Finalmente». L’avverbio indubbiamente più inflazionato questa mattina nella “Perla del Tirreno”. Sì, finalmente, perché dopo anni e anni di tentativi la città di Tropea può issare, con estremo orgoglio, la Bandiera Blu – prima città vibonese a farlo – celebre riconoscimento internazionale, istituito nel 1987, Anno Europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’Onu. Si tratta di è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

LEGGI QUALI SONO LE ALTRE BANDIERE BLU

La lietissima novella è stata resa nota questa mattina. Tropea, con la sua Marina del Convento, l’iconica Marina dell’Isola e località Rocca Nettuno, entra quindi nel prestigioso club delle località che possono vantare caratteristiche ambientali incantevoli, degne di continuare ad essere ammirate e apprezzate. D’altronde, col passare degli anni, la città si ha sempre più rafforzato quel ruolo di Capitale del turismo calabrese che l’ha sempre accompagnata. “Sull’Antico Sedile di Tropea sventolerà la Bandiera Blu – si legge sulla pagina facebook del Comune costiero del Vibonese, ed il sindaco Giovanni Macrì non trattiene l’emozione: «Sì, ce l’abbiamo fatta – commenta – Finalmente siamo riusciti ad ottenere questo importantissimo risultato che rappresenta il riconoscimento ad un’attività improntata alla promozione del brand “Tropea” in tutto il mondo. Abbiamo lavorato bene come amministrazione, cosa che forse non era avvenuta negli anni precedenti. La bandiera blu se da un lato può essere occasione di ritorno in termini di consensi e presenze è per noi anche una responsabilità perché ci spinge a non abbassare l’asticella, a migliorare sempre sia per quanto concerne l’aspetto ambientale che quello dei servizi. Certo è un po’ un peccato che l’attestato sia avvenuto in periodo peggiore, vista la situazione pandemica, ma questo ci spinge a fare ancora meglio per offrire all’utenza tutto ciò di cui ha bisogno. Noi puntiamo a tutte le forme di turismo ma guardiamo con particolare attenzione a quello delle famiglie perché ha sempre rappresentato lo zoccolo duro del settore almeno qui da noi».

Congratulazioni sono arrivate anche dalla Società Porto di Tropea Spa: «La notizia dell’attribuzione della “Bandiera Blu” al Comune di Tropea è un segnale di speranza in un momento di grande crisi economico-sociale. Viene premiata la politica del fare del Sindaco Giovanni Macrì, cui vanno i sinceri complimenti e il ringraziamento della Porto Tropea Spa. L’auspicio è che le istituzioni territoriali vogliano riconoscere alla città di Tropea la centralità che marita, comprendendo che il rilancio dell’economia del territorio – dopo il dramma dell’emergenza epidemiologica – può passare, non tramite astrusi protocolli ed irrealizzabili linee guide, ma attraverso aiuti economici concreti e la valorizzazione dei simboli del turismo calabrese”.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares