Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, edificio confiscato ospita museo

Basilicata

E' ospitato in un edificio confiscato alla 'ndrangheta il Museo civico archeologico di Cirò, che aprirà venerdì prossimo, 5 dicembre

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Verrà inaugurato il prossimo 5 dicembre, in un edificio confiscato alla 'ndrangheta, il Museo civico archeologico di Cirò (Kr). La struttura, che si propone di fare rivivere il mito e la storia di uno dei luoghi principali della Magna Grecia, è stata realizzata con i fondi comunitari del Programma operativo nazionale per la sicurezza nel Mezzogiorno e sarà inaugurata alla presenza dei sottosegretari dell’Interno, Nitto Francesco Palma (nella foto), e ai Beni culturali, Francesco Maria Giro; del Commissario straordinario per la gestione dei beni confiscati, Antonio Maruccia; dell’arcivescovo di Crotone-Santa Severina, mons. Domenico Graziani; del prefetto di Crotone, Luigi Varatta, e del sindaco di Cirò, Mario Caruso.
Il progetto per la realizzazione del Museo, concepito secondo moderni principi allestitivi, è dedicato a Filottete, mitico fondatore della città, e si propone come centro promotore di attività mirate alla valorizzazione delle risorse locali. A chiusura della manifestazione, nella Chiesa Madre Santa Maria de Plateis, si terrà un concerto dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza, diretta dal maestro Donato Sivo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?