Salta al contenuto principale

Catanzaro, si ferma Frisenda

Basilicata

2ª Divisione. Plauso ai tifosi cosentini per gli striscioni di solidarietà per le vittime dell’A3. Aquile verso il derby. Arrivano le telecamere di Sky sport

Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

Occhi puntati sulla sfida tra il Catanzaro e la Vibonese. Ferma la Seconda divisione, che osserva un turno di riposo, domenica prossima il Nicola Ceravolo riaprirà i cancelli. Inprogramma c'èil recupero della quarta di campionato che domenica scorsa, causa l'impraticabilità del campo, non si è potuta disputare. Una partita che, oltre al fascino del derby, avrà le attenzioni delle squadre direttamente interessate alle prime posizioni della classifica e non solo.
Al Mirko Gullì, intanto, è proseguito il lavoro di preparazione alla gara di domenica. Consueta doppia seduta del mercoledì con la squadra, al mattino, affidata ai preparatori Raione e Ferragina che hanno impegnato il gruppo in un lavoro prettamente atletico. Poi partitella finale a ranghi misti e campo ridotto. Ancora assenti Antonio Montella e Fabio Mangiacasale. Il primo, che accusa ancora fastidi alla schiena, sta ultimando il ciclo di fisioterapia in una clinica romana; Mangaicasale, invece, deve smaltire la botta alla caviglia rimediata nella trasferta di Cassino.
E si è fermato anche Rino Frisenda. Il centravanti crotonese, rientrato nel gruppo nella trasferta di Cosenza, nella prima domenica di dicembre, dopo quasi un anno di stop, causa due interventi uno al ginocchio ed uno all'anca, dalla ripresa del campionato ha giocato altre due partite contro l'Isola Liri e contro il Manfredonia. Per lui il responso sull'entità dell'infortunio, potrebbe sapersi solo nella giornata di oggi dopo che l'atleta si sottoporrà agli esami clinici di pertinenza.
Al “Mirko Gullì” anche la presenza delle telecamere di Sky sport che, richiamate dall'eccezionale primato del Catanzaro (unica squadra ancora imbattuta tra tutte quelle professionistiche impegnate nei campionati europei), hanno effettuato interviste al tecnico Provenza ed ai calciatori.
STADIO
E' stato diffuso dall'ufficio stampa del Comune di Catanzaro, un comunicato con il quale è stato dato l'ok della commissione lavori pubblici presieduta dal consigliere Antonio Gigliotti, alla variante tecnica dei lavori di adeguamento normativo dello stadio “Nicola Ceravolo”.
«Il progetto - si legge nella nota - , redatto dai tecnici comunali Franco Procopio e Giovanni Mancuso e che avrà come direttore dei lavori il dottore Luigi Franco del settore gestione del territorio, è stato attentamente vagliato dai componenti la commissione presenti alla seduta: Eugenio Riccio, Sergio Costanzo, Benedetto Cassala, Amedea Rizzuto e Carlo Nisticò».
La commissione ha, tra l'atro, «auspicato che lo sforzo finanziario che l'ente comunale sta sostenendo, possa essere di grande supporto alla formazione giallorossa delle “Aquile” per spiccare il volo verso la prima divisione.
In ultimo è da segnalare che non è passata inosservata tra la tifoseria giallorossa, l'iniziativa della curva Donato Bergamini di Cosenza che, in occasione della gara interna di domenica scorsa al San Vito, ha ricordato Nicolino Pariano e Danilo Orlando, i due catanzaresi morti, nei pressi di Cosenza, sotto una frana sulla A3. Un gesto che va oltre lo sport.

Francesco Iuliano

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?